Alimentazione del cane

Il mio cane mangia...crocchette!

Le scelte da compiere in campo alimentare per i nostri amici a quattro zampe sono molteplici. Per la corretta alimentazione del vostro cane occorre considerare che hanno esigenze diverse a seconda della taglia, dell’età, della razza e dello stato di salute.
Ad oggi il cibo più comune è quello industriale, ovvero le crocchette. Quando si sceglie un’alimentazione di questo tipo per il nostro amico a 4 zampe è bene controllare con attenzione i valori nutrizionali riportati sull’etichetta del prodotto: molto spesso, infatti, le marche più economiche contengono materie prime di scarsa qualità che potrebbero fare male al nostro animale domestico.
Gli aspetti a cui prestare attenzione quando stiamo scegliendo le crocchette per il nostro cane sono due: la presenza di carne (e quindi proteine) e la quantità di cereali.
Per quanto riguarda il primo aspetto, sappiamo che i cani sono animali originariamente carnivori, per questo è importante garantire loro una dieta a base proteine. Un consiglio: controllate che nella lista degli ingredienti ci sia proprio scritto “carne” e non diciture simili che potrebbero trarci in inganno.
Il secondo elemento riguarda la percentuale di cereali: questi sono accettati nella dieta canina ma in quantità moderata. Spesso, invece, la percentuale di cereali presente negli alimenti è molto alta poiché il costo è decisamente inferiore rispetto a quello della carne.
Fortunatamente il mercato del pet food si muove sempre di più verso una maggiore qualità dei prodotti e una migliore integrazione di tutte le sostanze nutritive che servono al cane per vivere bene, più a lungo e restare in forma.

PetCane.jpg

Guida alla preparazione dei pasti

L'alimentazione casalinga

Scegliere l’alimentazione casalinga per il proprio cane non vuol dire dargli gli avanzi del nostro cibo, ma significa dedicare parte del nostro tempo alla preparazione dei pasti per i nostri amici a 4 zampe.  
Quando si sceglie questo tipo di alimentazione rispetto alle crocchette occorre considerare che è importantissimo mantenere lo stesso regime alimentare per tutta la vita del cane, ovviamente considerando le giuste variazioni a seconda dell’età, della razza e del peso. 
Ma quanto cibo devo preparare per il mio cane? La risposta è molto semplice. Il cane dovrà consumare circa 40 gr di cibo umido moltiplicato per il numero di kg, quindi se il vostro cane pesa 5 kg dovrete preparargli 200 gr di cibo ogni giorno. Si tratta, ovviamente, di una formula generale che andrà tarata sul metabolismo e sullo stile di vita del nostro cane.
Nell’alimentazione casalinga si possono utilizzare diversi ingredienti come carne, pesce, ma anche verdure come zucchine, carote, finocchi o zucca. Il consiglio è che il pasto si componga per il 50% da carne e per il rimanente 50% da verdure o carboidrati come pasta o riso. Il cibo dovrà essere cotto senza aggiungere olio o altri grassi, per le verdure è ideale la cottura al vapore che mantiene intatti tutti gli elementi nutritivi presenti nei cibi, per i carboidrati si consiglia di cuocerli a lungo, in modo che siano di facile digestione per il cane.

CANE-1.jpg

Stimolare l'attività intellettiva dei nostri cani

I giochi di attivazione mentale

Il tuo cane, oltre ad aver bisogno di un’alimentazione sana, di esercizio fisico e di cure mediche appropriate ha anche bisogno di stimolare la concentrazione e le attività intellettive.
I diversi giochi di attivazione mentale che troviamo nei negozi servono a stimolare mentalmente il cane e a far sì che sia sereno, equilibrato e reattivo nel rispondere in modo immediato agli stimoli che riceve dall’esterno. Il gioco, quindi, oltre ad essere un’attività ludica, diventa un momento di crescita per il cane che impara a relazionarsi con gli altri animali e con gli umani. Non solo: il gioco di attivazione mentale diventa un passatempo per il cane che passa molto tempo da solo e lo si consiglia anche per i cani iperattivi, che trovano un modo per scaricare le energie in eccesso.
La palla è lo strumento ideale per il gioco, insegna in modo estremamente semplice e naturale a riportare gli oggetti instaurando con il padrone un rapporto di fiducia. Oltre alla palla ci sono tantissimi altri giochi da poter utilizzare: il frisbee di gomma, le ossa di gomma, i vari giochi in corda, il bong e tantissimi altri. Vi consigliamo sempre di prestare attenzione ai materiali, che siano resistenti e a prova di…cucciolo!

PetCane.jpg

Intolleranze alimentari e allergie nei cani

Riconoscere intolleranze e allergie

Sono sempre più frequenti i casi di cani che manifestano allergie o intolleranze alimentari. Di seguito troverete una serie di indicazioni su come riconoscere quelli che possono essere i primi campanelli d’allarme.
Prima di tutto occorre fare una distinzione tra allergie e intolleranze che, anche se nel linguaggio comune vengono considerati sinonimi in realtà presentano sintomi molto diversi. L’allergia è una particolare reazione verso un determinato ingrediente che l’organismo identifica come dannoso mentre le intolleranze rappresentano un problema legato alla digestione di una determinata sostanza. Gli ingredienti che molto spesso sono causa di allergie o intolleranze nei nostri amici a 4 zampe sono: manzo e la carne bovina in generale, uova, latticini, soia e glutine (in particolar modo il frumento).
Ma quali sono i sintomi che ci possono far pensare ad una intolleranza o ad una allergia? I sintomi più comuni si manifestano a livello cutaneo (quindi pelle e pelo) manifestando arrossamento della cute, dermatiti, pelo opaco o cute secca; sintomi legati all’apparato digerente come vomito o diarrea che denotano un problema nell’assorbimento dei nutrienti e sintomi a livello generale, ovvero infiammazioni legati a diverse parti dell’organismo come otiti, congiuntiviti, tosse e così via. E’ bene dire che i sintomi legati alla cute sono più comuni nelle allergie, mentre invece i sintomi intestinali coinvolgono la digestione e quindi è più probabile che si tratti di un’intolleranza.

PetCane.jpg

Le cose da sapere per organizzare le vacanze

Viaggiare con il cane

Le vacanze si avvicinano e occorre pensare anche al nostro amico a 4 zampe. Ad oggi sono sempre di più le strutture che si attrezzano per ospitare anche i nostri animali ma è importante avere sempre alcune accortezze.
Se decidete di trascorrere le vacanze con il vostro cane è importante assicurarsi che il luogo di destinazione sia adatto ad ospitarlo. Se la meta è il mare o il lago scegliete spiagge dove è possibile accedere con gli animali, un po’ più facile sarà spostarsi in montagna, dove ai vostri amici a quattro zampe saranno ben contenti di fare lunghe passeggiate insieme a voi.
Un altro punto molto importante da considerare sono i mezzi di trasporto. Se ci si muove in auto occorre predisporre un divisorio interno affinché l’animale non crei distrazioni alla guida oppure farlo stare sui sedili posteriori. Considerate anche la possibilità che il vostro cane soffra il mal d’auto, soprattutto se non è solito viaggiare in auto. Ad ogni modo il vostro veterinario potrà prescrivervi un medicinale specifico.
Se viaggiate in treno è necessario tenere il cane al guinzaglio e, in alcuni casi, dotarli di museruola. Informatevi anche sulle tariffe poiché i nostri amici a 4 zampe devono essere dotati di biglietto. In aereo la faccenda è un po’ più complessa: gli animali di piccola taglia possono viaggiare nel loro trasportino e sono ammessi a viaggiare in cabina con il padrone. Gli animali un po’ più grandi è previsto il viaggio in stiva e nemmeno con tutte le compagnie aeree…forse in questi casi è più adatto il soggiorno in qualche pensione per animali, al vostro ritorno lo troverete rilassato e felicissimo di rivedervi!

PetCane.jpg
Il presente sito Web archivia cookie sul computer dell'utente, che vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito e ricordare i comportamenti dell'utente in futuro.
I cookie servono a migliorare il sito stesso e offrire un servizio più personalizzato, sia sul sito che tramite altri supporti. Per ulteriori informazioni sui cookie, consultare l'informativa sulla privacy e la cookie policy.
Accetto
Gruppo Manara